occorrerebbe limitarsi a raccontare solo ciò che è senz'altro accaduto...

LA RIVOLUZIONE DELLE API – COME SALVARE L’AGRICOLTURA E L’ALIMENTAZIONE NEL MONDO

Leggendo La rivoluzione delle api di Monica Pelliccia e Adelina Zarlenga mi sono sentito ignorante quanto mai. Ma sono andato avanti fino alla fine, vincendo il senso di umiliazione che a ogni pagina mi diceva: scapperai ancora davanti a un’ape? Spruzzerai di nuovo quel veleno per farla scomparire dalla tua terrazza? Hai capito che non fanno solo il miele ma che garantiscono la nascita e la diffusione di piante fondamentali per la nostra alimentazione?

rivoluzione delle api vandana shiva

I pastori delle api

Immagino di essere in buona compagnia, almeno così mi consolo. Chi sa per esempio che esistono i pastori delle api che corrono in aiuto degli agricoltori portando nei campi gli alveari necessari a ottenere una buona produzione di semi? Le autrici ci raccontano il lavoro di uno di loro, Giorgio Baracani, che viaggia con i suoi insetti ronzanti per soccorrere gli agricoltori che non hanno più abbastanza api “residenti” e quindi devono chiamare i suoi insetti “nomadi”.

L’impollinazione è fondamentale per una agricoltura di qualità e per la preservazione della biodiversità. E purtroppo le api “indebolite dalla mancanza di varietà di cibo e spesso da intossicazioni chimiche dovute all’uso dei fitofarmaci e antiparassitari, hanno cominciato a diminuire, ad ammalarsi, a morire.”

Scienza e narrazione

Il tema è trattato da Monica Pelliccia e Adelina Zarlenga non solo con rigore scientifico e completezza documentaristica, ma con agili e divertenti narrazioni. Il loro racconto ci porta infatti da Castel San Pietro alla California passando per l’India e arrampicandosi sulle vette dell’Ortles, e in ogni capitolo un personaggio ci fa conoscere un aspetto della natura che ci trasporta in realtà poco conosciute con la forza del mito. È un viaggio nel mondo affascinante delle api e dei loro amici (e dei loro nemici) che non solo ci insegna molto ma che ci rasserena mostrandoci le tante esperienze eroiche di chi ama la vita naturale aiutando il lavoro delle api. Con una puntata nel futuro (distopico?): a Sheffield stanno studiando il cervello delle api per capire come riescano questi piccoli insetti a prendere decisioni tanto complesse. Gli scienziati stanno cercando di capire le connessioni tra i loro neuroni per riprodurle in laboratorio. Un passo verso api-robot capaci di riconoscere i fiori e di impollinarli?

Vandana Shiva

Il libro di Monica Pelliccia e Adelina Zarlenga “La Rivoluzione delle api – come salvare l’alimentazione e l’agricoltura nel mondo” è edito con la consueta cura ed eleganza da Nutrimenti. E’ arricchito da una prefazione di Vandana Shiva che ci ricorda come “…le api ci insegnano la generosità… grazie alla impollinazione delle piante consentono la vita stessa…le api ci insegnano la cooperazione e l’arte di lavorare insieme…”.

188 pagine, 16 Euro. Ne raccomando la lettura.



Facebook
LinkedIn